Isola Palmaria

(sito n. IT1345104)

NATURA 2000 FORMULARIO STANDARD PER:
ZONE DI PROTEZIONE SPECIALE (ZPS),
ZONE PROPONIBILI PER UNA IDENTIFICAZIONE COME SITI D'IMPORTANZA COMUNITARIA (SIC)
E ZONE SPECIALI DI CONSERVAZIONE (ZSC)


1. IDENTIFICAZIONE DEL SITO
1.1 TIPO 1.2 CODICE SITO 1.3 DATA COMPILAZIONE 1.4 AGGIORNAMENTO
B IT1345104 199505 201009
1.5 RAPPORTI CON ALTRI SITI NATURA 2000
1.6 RESPONSABILE(S):
Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Direzione Conservazione della Natura, Via Capitan Bavastro 174, 00147 Roma
1.7 NOME SITO:
Isola Palmaria
1.8 CLASSIFICAZIONE SITE E DATE DI DESIGNAZIONE/CLASSIFICAZIONE
DATA PROPOSTA SITO COME SIC:DATA CONFERMA COME SIC:
199506  
DATA CLASSIFICAZIONE SITO COME ZPS:DATA DESIGNAZIONE SITO COME ZSC:
   

2. LOCALIZZAZIONE DEL SITO
2.1 LOCALIZZAZIONE CENTRO SITO
LONGITUDINELATITUDINE
E9504044231
2.2 AREA (ha) 2.3 LUNGHEZZA SITO (Km)
164 
2.4 ALTEZZA (m)
MINMAXMEDIA
-818693
2.5 REGIONE AMMINISTRATIVA
CODICE NUTSNOME REGIONE% COPERTURA
IT13LIGURIA
2.6 REGIONE BIO-GEOGRAFICA
AlpinaAtlanticaBorealeContinentaleMacaronesicaMediterranea
000001

3. INFORMAZIONI ECOLOGICHE

3.1 HABITAT
tipi di presenti nel sito e relativa valutazione del sito:
TIPI DI HABITAT ALLEGATO I:
CODICE% COPERTURARAPPRESENTATIVITASUPERFICE RELATIVAGRADO CONSERVAZIONEVALUTAZIONE GLOBALE
5320 Formazioni basse di euforbie vicino alle scogliere 1 C B B C
5330 Tutti i tipi 15 B B C B
1110 Banchi di sabbia a debole copertura permanente di acqua marina 1 D      
1120 Erbari di posidonie 2 B C B B
1170 Scogliere 1 A C B A
1210 Vegetazione annua delle linee di deposito marine 1 C C C B
1240 Scogliere con vegetazione delle coste mediterranee (cin Limonio spp.,endemico) 5 B C B A
1310 Vegetazione annua pioniera di Salicornia e altre delle zone fangose e sabbiose 1 C C C C
9340 Foreste di Quercus ilex 20 C C C C
9540 Pinete mediterranee di pini mesogeni endemici, compresi il Pinus mugo e il Pinus leucodermis 18 B C C B
6210 Su substrato calcareo (Festuco Brometalia)(*stupenda fioritura di orchidee) 1 C C C C
6220 Percosi substeppici di graminacee e piante annue (Thero-Brachypodietea) 1 C C C C
8210 Sottotipi calcarei 1 C C B B
8240 Pavimenti calcarei 1 B C C B
8310 Grotto non ancora sfruttate a livello turistico 0 A C A A
8330 Grotte marine sommerse o semisommerse 0 A B A A

3.2 SPECIE
di cui all'Articolo 4 della Direttiva 79/409/CEE e elencate nell'Allegato II della Direttiva 92/43/CEE e relativa valutazione del sito in relazione alle stesse
3.2.a Uccelli migratori abituali
elencati nell'Allegato I della Direttiva 79/409/CEE
CODICENOMEPOPOLAZIONEVALUTAZIONE SITO
  StanzialeMigratoria 
   Riprod.Svern.Stazion.PopolazioneConservazioneIsolamentoGlobale
A001 Gavia stellata     P   D      
A392 Phalacrocorax aristotelis desmarestii     P   D      
A191 Sterna sandvicensis     P   D      
A224 Caprimulgus europaeus P       D      
A026 Egretta garzetta C       D      
A379 Emberiza hortulana P       D      
A103 Falco peregrinus V       C B B B
A338 Lanius collurio P       D      
A272 Luscinia svecica R       D      
A302 Sylvia undata     P   C B C C
A321 Ficedula albicollis P       D      

3.2.b Uccelli migratori abituali
non elencati nell'Allegato I della Direttiva 79/409/CEE
CODICENOMEPOPOLAZIONEVALUTAZIONE SITO
  StanzialeMigratoria 
   Riprod.Svern.Stazion.PopolazioneConservazioneIsolamentoGlobale

3.2.c MAMMIFERI
elencati nell'Allegato II della Direttiva 92/43/CEE
CODICENOMEPOPOLAZIONEVALUTAZIONE SITO
  StanzialeMigratoria 
   Riprod.Svern.Stazion.PopolazioneConservazioneIsolamentoGlobale

3.2.d ANFIBI E RETTILI
elencati nell'Allegato II della Direttiva 92/43/CEE
CODICENOMEPOPOLAZIONEVALUTAZIONE SITO
  StanzialeMigratoria 
   Riprod.Svern.Stazion.PopolazioneConservazioneIsolamentoGlobale

3.2.e PESCI
elencati nell'Allegato II della Direttiva 92/43/CEE
CODICENOMEPOPOLAZIONEVALUTAZIONE SITO
  StanzialeMigratoria 
   Riprod.Svern.Stazion.PopolazioneConservazioneIsolamentoGlobale

3.2.f INVERTEBRATI
elencati nell'Allegato II della Direttiva 92/43/CEE
CODICENOMEPOPOLAZIONEVALUTAZIONE SITO
  StanzialeMigratoria 
   Riprod.Svern.Stazion.PopolazioneConservazioneIsolamentoGlobale

3.2.g PIANTE
elencate nell'Allegato II della Direttiva 92/43/CEE
CODICENOMEPOPOLAZIONEVALUTAZIONE SITO
   PopolazioneConservazioneIsolamentoGlobale

3.3 FLORA E FAUNA
altre specie importanti
GRUPPONOME SCIENTIFICOPOPOLAZIONEMOTIVAZIONE
Vegetali Euphorbia dendroides R D
Vegetali Cistus incanus R D
Invertebrati Argna biplicata biplicata P B
Rettili Coluber viridiflavus P C
Vegetali Brassica oleracea ssp. robertiana R D
Invertebrati Danacea ligurica V B
Vegetali Campanula medium P D
Vegetali Aceras anthropophorum R C
Vegetali Centaurea aplolepa ssp. lunensis P B
Vegetali Centaurea veneris V B
Vegetali Cephalanthera longifolia V C
Vegetali Ampelodesmos mauritanicus C D
Vegetali Anacamptis pyramidalis R C
Vegetali LIMODORUM ABORTIVUM (L.) SWARTZ R C
Vegetali Pinus pinea V D
Vegetali LISTERA OVATA (L.) R. BR. R C
Vegetali SERAPIAS CORDIGERA L. R C
Vegetali SERAPIAS LINGUA L. R C
Rettili Podarcis muralis P C
Invertebrati Opatrum sculpturatum R B
Vegetali Ophrys apifera R C
Vegetali Ophrys bombyliflora R C
Vegetali Ophrys fuciflora R C
Vegetali Ophrys lutea R C
Vegetali Ophrys sphecodes R C
Rettili Elaphe longissima P C
Vegetali Orchis coriophora R C
Invertebrati Roncus caprai R B
Vegetali Epipactis microphylla R C
Vegetali Epipactis palustris V C
Vegetali Orchis morio R C
Vegetali Orchis papilionacea R C
Vegetali Orchis provincialis R D
Invertebrati Solatopupa juliana P B
Invertebrati Solatopupa pallida R B
Invertebrati Toffolettia striolata V B
Vegetali Spiranthes spiralis R C
Rettili Hemidactylus turcicus P D
Rettili Tatentola mauritanica P D
Mammiferi Plecotus auritus P C
Invertebrati Gonepteryx cleopatra P D
Vegetali Serapias neglecta P B
Vegetali Staehelina dubia P D
Vegetali Sternbergia lutea V C
Pesci Symphodus mediterraneus P D
Pesci Symphodus roissali P D
Pesci Symphodus tinca P D
Invertebrati Eunicella cavolinii P D
Invertebrati Eunicella singularis P D

4. DESCRIZIONE SITO
4.1 CARATTERISTICHE GENERALI SITO:
Tipi di habitat% copertura
Shingle, Sea cliffs, Islets 1
Heath, Scrub, Maquis and Garrigue, Phygrana 30
Dry grassland, Steppes 25
Broad-leaved deciduous woodland 3
Coniferous woodland 15
Evergreen woodland 2
Mixed woodland 2
Non-forest areas cultivated with woody plants (including Orchards, groves, Vineyards, Dehesas) 10
Inland rocks, Screes, Sands, Permanent Snow and ice 5
Other land (including Towns, Villages, Roads, Waste places, Mines, Industrial sites) 7
Copertura totale habitat 100 %
Altre caratteristiche sito:
L'isola è costituita da calcari dolomitici alternati a portoro e da calcari compatti e marnosi. La costa a SE è bassa e rocciosa; a N spiagge sabbiose; a O presenta cavità di importanza paesaggistica e speleologica (grotta fossilifera dei Colombi 80LI/SP, la grotta azzurra e altre grotte marine. Il sito, già compreso nell'Area Protetta "Cinque Terre" ed includente una Riserva Parziale, rientra ora nel Parco Naturale Regionale di Portovenere.
4.2 QUALITA' E IMPORTANZA:
L'isola comprende habitat talora degradati da incendi, ma suscettibili di miglioramenti. In buon stato di conservazione sono invece gli habitat rupestri delle falesie che ospitano, fra le altre, Centaurea veneris, endemismo a distribuzione estremamente ridotta, proposto dalla Regione Liguria per l'inclusione nell'All. II della Direttiva. Lungo la costa sono presenti alcune grotte marine, mentre sul lato nord dell'isola è presente una piccola prateria di Posidonia oceanica, habitat prioritario ai sensi della Direttiva 92/43, relitto di una formazione un tempo più estesa. Diverse entità vegetali si trovano al limite nord-orientale della loro distribuzione. Di notevole importanza è la ricca presenza di specie ornitiche di interesse comunitario, talune delle quali rare a livello regionale o nazionale. Importanti sono anche le grotte con depositi fossiliferi. Sono presenti habitat prioritari, numerosi taxa protetti ai sensi di direttive/convenzioni internazionali ed endemiti di rilievo.
4.3 VULNERABILITA':
Vulnerabilità a causa di incendi, impianto antincendio esistente; l'elevata frequentazione turistica si è accentuata dopo la cessazione dei vincoli militari ed ha portato notevoli degradi. L'attività estrattiva di cava è sospesa. Per quanto riguardo gli habitat marini, la piccola prateria di posidonia ridotta da passati interventi di discariche di inerti risulta oggi stabile ed è tutelata dalla presenza di un'area marina protetta regionale.
4.4 DESIGNAZIONE DEL SITO:

4.5 PROPRIETA':

4.6 DOCUMENTAZIONE:
- Bernardini E. - 1985 - Liguria. Itinerari archeologici. Newton Compton Ed., Roma: 224 pp. - Capellini G. - 1865 - Fossili infraliassici dei dintorni del Golfo della Spezia. Mem. R. Acc. Sc. Ist. Bologna, 5: 413-486. - Capellini G. - 1867 - Fossili infraliassici dei dintorni del Golfo della Spezia. Mem. R. Acc. Sc. Ist. Bologna, 7: 3-24. - Capellini G. - 1873 - Grotta dei Colombi à l'ile Palmaria, golfe de la Spezia, station de cannibales à l'époque de la Madaleine. Congr. Int. Anthropol. Archéol. Préhist., C. R. (5° sess. Bologne, 1871): 392-416. - Capellini G. - 1895 - Rubble-drift e Breccia ossifera nella Isola Palmaria e nei dintorni del Golfo di Spezia. Mem. R. Acc. Sc. Ist. Bologna, 5: 245-255. - Carazzi D. - 1890 - La Grotta dei Colombi all'Isola Palmaria, , Ann. Mus. St. Nat. "G. Doria" Genova, 9 (29): 33-59. - Ciarapica G., Passeri L. - 1980 - La Litostratigrafia della serie triassica del promontorio occidentale del Golfo di La Spezia. Mem. Soc. Geol. It., 21: 51-61. - Ciarapica G. - 1985 - Il Trias dell'unità di Porto Venere. Guida all'escursione del Convegno "G. Capellini", 21-34. -Ciarapica G. - 1985 - Il Trias dell'Unità di Porto Venere e confronti con le coeve successioni apuane e toscane: revisione degli "Strati a R. contorta" Auctt. dell'Appennino settentrionale. Mem. Soc. Geol. Ital., 30: 135-151. - Ciarapica G. & Passeri L. - 1987 - Rocce e fossili del Mesozoico dell'area Spezzina. In "La Terra racconta". Amm. Prov. La Spezia, Acc. Lunigiana "G. Capellini", Cassa Risparmio La Spezia. Grafiche Lunensi, Sarzana (SP): 118-122. - Donati P., Terranova R., Viviani A. - 1990 - Guida al Parco Monte Serro Punta Mesco (Monterosso, Levanto, Bonassola, Framura, Deiva, Carro, Carrodano). Sagep Ed., Genova, 125 pp. - Girani A. - 1989 - Guida alle Cinque Terre. Sagep Ed., Genova, 160 pp. - Regalia E. - 1894 - Sulla fauna della Grotta dei Colombi. (Is. Palmaria, Spezia). Arch. Antr. Etn., Firenze, 22 (3): 1-112. - Rovereto G. - 1939 - Liguria geologica. Mem. Soc. Geol. It., 2: 743. - Zaccagna D. - 1935 - La geologia del Golfo della Spezia. Mem. Acc. Lunig. Sc., 16: 63-90. Diviacco G. e Coppo S. - 2006 - Atlante degli habitat marini della Liguria. Regione Liguria. - DIP.TE.RIS. Università di Genova - 2003 - Indagine ambientale sull'area costiera delle Isole Spezzine. - Diviacco G. - 2003 - Analisi dell'ambiente naturale e d antropico della zona costiera delle isole Palmaria, Tino e Tinetto (SP) finalizzata al piano dell'area marina del parco di Porto Venere - Prima parte (Fase conoscitiva).

5. STATO DI PROTEZIONE DEL SITO E RELAZIONE CON CORINE
5.1 TIPO DI PROTEZIONE A LIVELLO Nazionale e Regionale:
CODICE%COPERTA 
IT04 100  
5.2 RELAZIONE CON ALTRI SITI
CODICENOME SITOTIPO%COPERTA
5.3 RELAZIONE CON SITI "BIOTOPI CORINE"
CODICE SITO CORINESOVRAPPOSIZIONE TIPO%COPERTA 
300100244 -    

6. FENOMENI E ATTIVITA' NEL SITO E NELL'AREA CIRCOSTANTE
6.1 FENOMENI E ATTIVITA' GENERALI E PROPORZIONE DELLA SUPERFICIE DEL SITO INFLUENZATA
FENOMENI E ATTIVITA' nel sito
CODICEATTIVITA'INTENSITA'% DEL SITOINFLUENZA
100 Cultivation C 10 +
162 artificial planting C 1 -
180 Burning A 60 -
230 Hunting C 50 -
301 quarries C 5 0
409 other patterns of habitation B 5 0
501 paths, tracks, cycling tracks B 1 0
502 roads, motorways C 1 +
608 camping and caravans B 1 -
621 nautical sports C 5 -
624 mountaineering, rock climbing, speleology C 1 -
702 air pollution B 10 -
740 Vandalism B 10 -
900 Erosion C 2 0
971 competition C 1 -
FENOMENI E ATTIVITA' NELL'AREA CIRCOSTANTE il sito
CODICEATTIVITA'INTENSITA'% DEL SITOINFLUENZA
200 Fish and Shellfish Aquaculture C -
504 port areas C -
621 nautical sports B -
710 Noise nuisance B -
6.2 GESTIONE DEL SITO
ORGANISMO RESPONSABILE DELLA GESTIONE DEL SITO
Comune di Portovenere, ente gestore del Parco Naturale Regionale di Portovenere
GESTIONE DEL SITO E PIANI
Piano del Parco

7. MAPPA DEL SITO
Mappa
NUMERO MAPPA NAZIONALESCALAPROIEZIONEDIGITISED FORM AVAILABLE (*)
95 248.2 25000 Gauss-Boaga  
(*) CONFINI DEL SITO SONO DISPONIBILI IN FORMATO DIGITALE? (fornire le referenze)